Make your own free website on Tripod.com

Piramide in Siberia, pietra istoriata in Uruguay

Una  spedizione  archeologica  ha scoperto nel  territorio  dell’Altai  (Siberia meridionale) un gruppo di  piramidi  del quarto secolo  a.C. simile a quelle azteche che si trovano in Messico.

Nessuno degli scienziati che componevano la spedizione si è al momento detto capace di spiegare la presenza di una piramide azteca in Siberia.

La pietra dei misteri

Un blocco di agata ritrovato nei pressi di Artigas, in Utuguay sta mettendo a dura prova gli scienziati. Nella sua parte cava sono visibili quelli che sembrano segni, disegni e scritte in rilievo. I primi studi effettuati in Germania fanno risalire tali segni a 130 milioni di anni fa, il che dovrebbe in via teorica escludere che siano stati realizzati dall’Uomo. Secondo il quotidiano El Pais, che ha riportato la notizia, il blocco faceva parte di una partita destinata a un acquirente belga, il quale però avrebbe rifiutato il pezzo perché era cavo. Quando l’agata è stata spaccata dai tecnici di un laboratorio uruguayano specializzato nella lavorazione delle pietre preziose, si sono scoperti i bizzarri segni all’interno. Nessun grafologo al momento è ancora riuscito a decifrare le scritte, che sono oltretutto contenute in un disegno più grosso a forma di cuore talmente realistico da lasciare intravedere addirittura le arterie. Il pezzo è ora nelle mani di ricercatori americani che sperano di venire a capo del mistero.