Make your own free website on Tripod.com

Incontro ravvicinato con un "oggetto non identificato" per due automobilisti mentre percorrevano la statale 459 per Alezio
Avvistato un Ufo lungo la costa ionica
I testimoni: "Venti secondi immobile e poi via a velocità impressionante"

Sospeso nel cielo per venti secondi, scompare a folle velocità nel volgere di pochi istanti. E' successo martedì sera, intorno alle 20. L'avvistamento è stato segnalato da un automobilista. Roberto Urso, 31 anni, edicolante di Parabita, in quel momento percorreva con la propria auto il tratto della statale 459 tra Alezio e Gallipoli, insieme al cugino Daniele Seclì, venticinquenne operaio.
"Erano più o meno le 8 di sera - spiega - ed il sole era ancora alto.
Io e mio cugino andavamo verso Gallipoli. Ad un certo punto, in direzione Nord-Est, abbiamo notato un grosso globo luminoso fermo per aria.
Abbiamo subito valutato che non poteva essere una stella: c'era ancora la luce solare e un oggetto terrestre di quella forma e dimensione era quantomeno improbabile, di conseguenza, abbiamo pensato ad un ufo". "Con l'auto - continua - ancora in movimento, siamo stati a guardarlo per circa venti secondi. Ad un certo punto, la visuale é venuta a mancare per alcuni alberi d'ulivo. Appena l'oggetto é ricomparso alla nostra vista, é partito ad una velocitá elevatissima e, diventando sempre piú piccolo, é sparito dall'atmosfera nel volgere di pochi secondi. A quell'ora, sulla statale, c'era una lunga fila d'auto.
E' impossibile che anche altri automobilisti non abbiano visto quella sfera luminosa. Inoltre, due aerei stavano passando nella stessa direzione.
Ieri sera, lí per lí, abbiamo pensato di non dire nulla: certe cose, se non si vedono, difficile che qualcuno ci creda. Stamattina (ieri per chi legge) peró, proprio sulla Gazzetta ho visto l'articolo riguardante l'avvistamento del 10 giugno scorso". E conclude: "Mi é venuto spontaneo segnalare quanto visto l'altra sera".