Make your own free website on Tripod.com

Su Marte c'era vita

E' l'ipotesi del capo del Laboratorio di esplorazione Spaziale russa, Igor Mitrofanov. Organismi unicellari potrebbero essere esistiti in un lontano passato.

MOSCA - Su Marte in un lontano passato c'era vita. Quest'ipotesi dimostrebbe indirettamente l'ipotesi che "la vita sulla Terra venne portata dallo spazio esterno''. Ad affermarlo è il professor Igor Mitrofanov, capo del Laboratorio di esplorazione Spaziale russa dell'Accademia delle Scienze. ''Il prossimo anno potrebbe portare rivelazioni sensazionali'' afferma Mitrofanov. I risultati dellericerche condotte dagli scienziati russi in collaborazione con i loro colleghi americani sul Pianeta Rosso dimostrano che "circa il 50% della superficie di Marte è ricoperta alle alte longitudini (cioè vicino ai poli) da acqua congelata. Questa è un'altra prova che la vita esisteva lì in un certo momento''. Il ghiaccio indica, secondo Mitrofanov, che Marte aveva anticamente un clima caldo e umido e adatto agli organismi viventi. ''Marte e la terra erano simili in tempi lontani, ma Marte perse la sua atmosfera in una catastrofe.
Quindi le condizioni per l'emergenza della vita erano (inizialmente) le stesse su Marte e la Terra''.

Gli scienziati russi stanno studiando Marte con l'aiuto di appositi strumenti sul satellite americano Odissea e lanceranno quest'anno insieme agli Usa due veicoli per l'esplorazione del pianeta che arriveranno sulla sua superficie nel 2004 con in particolare lo scopo di ''trovare la prova dell'esistenza di organismi unicellulari''. Se questo avverrà, afferma Mitrofanov, potrà condurre ad una svolta ''sensazionale'', e ''la prova della presenza di vita su Marte dimostrerà indirettamente l'ipotesi che la vita sulla Terra fu portata dallo spazio esterno''.